COME FARE PER PESCARE IN TOSCANA

 

 

Seguendo una precisa procedura, chiunque può pescare in Toscana in 2 modalità.

 

1° modalità

 

1) Coloro che provengono da altre regioni e dalle Provincie Autonome di Trento e Bolzano e sono in possesso di valida licenza di pesca possono esercitare la pesca in tutte le acque pubbliche interne della Toscana, senza particolari limitazioni, senza oneri aggiuntivi.

Per coloro che non sono in possesso della licenza di pesca, per qualsiasi titolo, purché autorizzati dalle normative sulla pesca della Regione Toscana, se intendono pescare nelle acque pubbliche della regione Toscana devono effettuare i relativi versamenti di cui sotto.

Per le acque a Regolamento Specifico occorre attenersi al regolamento di gestione. Queste aree sono facilmente individuabili poiché segnalate da tabelle di cm 20x30 di colore giallo con scritta nera (Art. 9 del Reg. Reg. 54R/2005).

 

2° modalità

 

1) Il pescatore che non in possesso di valida licenza di pesca può esercitare la pesca in tutte le acque pubbliche interne della Toscana, senza particolari limitazioni, effettuando un versamento su c.c.p. n. 26730507 intestato a "Regione Toscana Tesoreria Regionale - Tassa per l'esercizio della pesca" indicando chiaramente sul modulo di c.c.p., nello spazio casuale,  la data di nascita e il comune di nascita secondo gli importi sotto riportati:

 

Tipo "B" € 35,00 valido un anno e autorizza la pesca dilettantistica con gli attrezzi indicati dall'art. 15 della L.R. 7/2005

Tpo "C" € 10,00 valido per 15 giorni e autorizza la pesca dilettantistica con gli attrezzi indicati dall'art. 15 della L.R. 7/2005

Tipo "D" € 1,00 valido un solo giorno e autorizza la pesca sportiva nelle manifestazioni agonistiche (Generalmente questo versamento viene effettuato agli organizzatori della manifestazione agonistica che provvederanno loro ad effettuare in seguito il versamento alla Regione Toscana)

 

Attenzione: Insieme alla ricevuta di versamento, da esibire obbligatoriamente agli organi di vigilanza, deve essere esibito anche un documento di identità valido (Carta d'identità, patente automobilistica e altro documento)

 

Per le acque a Regolamento Specifico occorre attenersi al regolamento di gestione. Queste aree sono facilmente individuabili poiché segnalate da tabelle di colore giallo con scritta nera.

 

In Toscana tutti i principali divieti e i regimi particolari di pesca sono segnalati con tabelle di cm 20x30 di colore giallo con scritta nera (Art. 9 del Reg. Reg. 54R/2005).

 

Per maggiori informazioni visitare il sito della Regione Toscana

 

http://www.regione.toscana.it/cittadini/alimentazione/caccia-e-pesca

 

 

 

Pagina aggiornata il 01/12/2018